Kingdom Hearts W: intervista allo scrittore

  • Parlaci di te, autore: Mi chiamo Walter e vengo da Savona, in Liguria, una bella zona di mare circondata da piccoli paesini con spiagge paradisiache. Ho vent’anni e sono un autore da un anno e mezzo ormai e fondamentalmente ho concentrato tutto il mio lavoro di questi mesi in un’ unica grande opera, ovvero la serie che sto scrivendo. Mi ritengo un autore ancora alle prime armi ma ho già sviluppato un certo senso critico e conosco i miei punti di forza e debolezza. L’immaginazione di luoghi dettagliati e trame intrecciate e complesse è ad esempio un mio pregio, e un introspezione un po’ forzata è il mio difetto principale.
  • Su quale sito pubblichi: Principalmente su EFP in cui ho tutto pubblicato, la prima delle opere della mia serie, però, la si può trovare anche su Wattpad.
  • Qual è il tuo Nickname: Walt96
  • Link del tuo profilo: EFP
  • Qual è il titolo del tuo libro? “Kingdom Hearts W”
  • A quale genere appartiene: Fantasy, Cross-over, Azione
  • È un’opera completa? Essendo una serie comporta che ci siano più libri. Il primo libro, ovvero “Kingdom Hearts W”, è completato ma la serie no, è nel pieno dell’avventura.
  • Link per reperire il tuo scritto: EFP
  • Trama del libro: In una realtà condizionata da Luce ed Oscurità, solo l’equilibrio porta alla pace. Quando il potere oscuro minaccia i mondi, i Custodi del Keyblade non bastano, c’è un altro gruppo di personaggi pronti a difendere la Luce: i Referenti. Si tratta dei più saggi e potenti personaggi reclutati nei vari mondi da Yen Sid e Re Topolino in persona. Alcuni di essi possiedono la Magia, altri la Forza ma tutti sono pronti a utilizzare le loro leggendarie abilità al servizio al fianco del Re per difendere il bene. Walt è uno di questi Referenti, controlla l’elettricità ma le sue reali capacità e la sua origine sono avvolti nel mistero. Nessuno conosce il suo passato.
  • Siamo curiosi, come ti è venuta in mente l‘idea sulla trama e sui personaggi? L’idea alla base della serie di “Kingdom Hearts W” era radicata nella mia mente da molto tempo, l’idea di scriverla è stata più recente, quasi un azzardo. Non conoscevo il mondo di EFP. Tornando alla storia, l’idea, per chi conosce il fandom di base, è stata quella di oltrepassare i limiti di marcketing che impone il mercato. In Kingdom Hearts, appaiono e possono apparire solo mondi Disney o neutri, beh e se invece esistessero TUTTI i mondi? La mia storia si basa su questa idea. La maggior parte dei personaggi sono personaggi già esistenti: incontriamo Albus Silente, Minerva McGranitt, Topolino… ma facciamo la conoscenza di un personaggio nuovo e dal passato sconosciuto, Walt. Si tratta di un ragazzo giovane dotato di grandi poteri elettrici e magnetici. Il suo ruolo è fondamentale per la trama, ma non voglio spoilerare troppo.
  • Perché le persone dovrebbero decidere di leggere la tua opera?  Tutti noi abbiamo sognato di vedere i “grandi” di alcune storie confrontarsi con gli altri, chi più chi meno. Nella mia storia i personaggi protagonisti non saranno dei ragazzini che affrontano il loro misterioso destino ma persone tra le più potenti e capaci del loro mondo che devono allearsi per far fronte contro un nemico comune: l’Oscurità. Un delineato disegno di trame e sottotrame che andranno a convergere in un unico punto. Ecco cos’è la mia storia, con una spruzzata di magia di accompagnamento. Spero di avervi incuriosito!

© Tutti i diritti riservati a Walter Torbito

Precedente Come corde di chitarra: booktrailer del libro di Anna Bells Campani Successivo Il Lupo e il Drago: intervista alla scrittrice Martina Mesaroli