Fanny O’Lennor: personaggio di “La Melodia della Memoria”

Il personaggio che vi presenterò è frutto della fantasia della scrittrice Beatrice Barbiero ed è tratto dal libro La Melodia della Memoria.

  • Nome e cognome personaggio: Fanny O’Lennor
  • Data e luogo di nascita: 1 febbraio 1991, Londra
  • Età: 20, per sempre
  • Professione: studentessa e strega
  • Segni particolari: astemia, molto silenziosa, un tatuaggio sul polso destro che l’ha cambiata irreparabilmente
  • Razza: Kennaz
  • Prestavolto: Gemma Arterton
  • Carattere:  poco suggestionabile, convinta delle sue idee e dei suoi sogni, ma poco sicura di sé. Farebbe di tutto per le persone a cui tiene, ma quando viene il monto delle decisioni definitive tentenna sempre. Ha sempre vissuto all’ombra della sua migliore amica, ma allo stesso tempo è il suo scudo contro il mondo. Ama studiare e passare le ore nelle biblioteche a leggere, mentre ha il terrore dei ragni e dei cani grandi. Odia anche la palestra e praticamente qualsiasi forma di sport, mentre una sua grande passione è la pittura. Anche ad Acra Aleon mantiene questi suoi caratteri incerti e poco definiti, rendendola un’altalena di emozioni poco gradita in un mondo dove queste sono bandite.
  • È il personaggio principale? 
  • Raccontaci quello che puoi sulla sua storia, senza fare spoiler: la sua nuova vita inizia da zero. Anzi, da 1, dal tatuaggio sul polso che la riporta alla sua vita terrena, a qualcosa che avrebbe dovuto dimenticare, ma che non può dimenticare. Fanny è una strega ad Acra Aleon, il mondo degli spiriti e degli dei volti alla protezione degli umani dal male.  E’ stata addestrata e allevata dopo la sua morte di cui non dovrebbe ricordare nulla, ma spesso si rintana nei suoi pensieri e in Ricordi che sono quasi allucinazioni e che Alexis disapprova completamente. Ha imparato in fratta a mentire, ad Acra Aleon.
  • Perché lo ritieni un personaggio forte e/o particolare? Non lo è. È quasi una vittima delle circostanze, che fa di tutto per adeguarsi a un regime controllato nonostante non sia possibile. Lotta costantemente con se stessa e con quello che prova, cercando di migliorare i suoi poteri. Non è la migliore, ma è l’ingranaggio che serviva in un mondo fossilizzato per poter andare avanti, oltre regole arcaiche e ormai superate.
  • Foto:

libro intervista protagonista

  • Copertina del libro: 
  • Link per reperire il tuo libro: Amazon

 

© Tutti i diritti riservati a Beatrice Barbiero

Il personaggio di Beatrice vi ha incuriosito? Correte a leggere il suo libro!

 

Precedente Un giorno di ordinario narcisismo: Intervista all'autore Giacomo Festi Successivo In un solo sguardo: intervista all'autrice di wattpad