Mare insanguinato, La dura legge del mare, Il segreto dell’immortalità

I libri di Robert King

mare insanguinato robert king roberto cerrone intervista

  • Parlaci di te, autore: «Mi chiamo Roberto Cerrone, in arte Robert King, sono un ragazzo di 31 anni proveniente da Lanciano, una città nel cuore dell’Abruzzo.
    Ho avuto diverse rock band e recitato per due compagnie teatrali, una della mia città nativa, mentre l’altra a Firenze, dove in passato mi sono trasferito per circa un anno.
    Inoltre gestisco un canale youtube in costante crescita “Robert King Comico & Scrittore” dove, oltre a video comici, pubblico booktrailer ed estratti dei miei romanzi.
    Nel 2011 ho partecipato come figurante nel film horror/comedy di Claudio Fragasso “una notte da paura”. »
     
  • Parlaci dei tuoi libri e della loro pubblicazione: Ho iniziato a scrivere verso l’età di 18 anni, in precedenza mi dedicavo al disegno di fumetti (ho studiato all’Istituto d’arte), ma ho pubblicato il mio primo romanzo soltanto pochi anni fa: “Mare Insanguinato” e il suo prequel “La dura legge del mare“, prima con Youcanprint (mi sono trovato malissimo: tempi di assistenza infiniti e continui errori sui servizi) e poi con Pubme (tutta un’altra cosa a mio parere). Ho da poco pubblicato il mio secondo scritto: “Il segreto dell’immortalità“, primo volume della trilogia del “Cacciatore di ombre“.»
  • A quale genere appartengono i tuoi libri? «Mi cimento nel genere Fantasy/Adventure, ma amo cambiare scenario in ogni singolo racconto, infatti mentre “mare insanguinato”, seppur sempre con sfumature fantastiche, è un romanzo di pirati, “il segreto dell’immortalità” è ambientato in un mondo che ricorda molto l’Antica Grecia e i suoi miti e leggende. Ho pronti altri tre scritti, tra cui il secondo volume della trilogia: uno ambientato nel vecchio west, con sfumature horror/dark e un thriller, questo per far capire quanto ami cimentarmi in sfide personali e viaggiare con la mente.»

la dura legge del mare robert king intervista

  • Siamo curiosi, come ti è venuta in mente l‘idea sulla trama e sui personaggi? «Per quanto riguarda le idee in generale mi vengono in maniera molto semplice: un panorama che mi ispira (da lì è nato il western, per esempio), oppure da alcune avventure che ho vissuto nel corso della mia vita (i primi due volumi della trilogia “il cacciatore di ombre” li ho scritti uno durante la leva militare e il secondo durante tre giorni di “barbonaggio”, non per mia scelta sia chiaro, a Victoria Station a Londra). Insomma posso trarre ispirazione da qualsiasi cosa.» 
  • Perché le persone dovrebbero decidere di leggere la tua opera? «Perché se si ha voglia di percorrere un lungo viaggio costellato d’immaginazione, ma allo stesso tempo volto ad insegnarci qualcosa, non si può fare scelta migliore.
    Difatti i miei scritti, come già detto, sono di genere Fantasy/Adventure, ma ognuno di essi nasconde delle profonde riflessioni sulla vita reale.
    “Mare insanguinato” ci mostra la crudeltà umana quando viene messa di fronte al potere o all’idea di poterlo ottenere, attraverso tradimenti e inganni, mentre “il segreto dell’immortalità” vuole farci riflettere sull’abbandono, sul sentirsi soli, sul bisogno necessario che abbiamo delle altre persone, sulla continua ricerca introspettiva che ognuno di noi vive sia consciamente che non.»
  • Link per reperire i tuoi scritti: PubMe

cacciatore ombre mare intervista robert king

© Tutti i diritti riservati all’autore Roberto Cerrone, in arte Robert King

Che ne dite? L’intervista a Roberto vi ha incuriositi? Bene, allora andate a dare un’occhiata ai suoi libri e fateci sapere!

Precedente Tristan Seifert: protagonista della saga di Irene Milani Successivo Michele Stefanelli: protagonista di mickeymouse03