Isabella Antinori: protagonista di “La Morte è un’opzione accettabile”

Il personaggio che vi presenterò è frutto della fantasia della scrittrice Gabriella Grieco ed è tratto dal libro “La morte è un’opzione accettabile”.

  • Nome e cognome personaggio: Isabella Antinori.
  • Età: 53 anni.
  • Stato civile: madre single.
  • Professione: Docente universitaria e ricercatrice.
  • Segni particolari: non esce mai senza la sua Beretta.
  • Razza: umana.
  • Prestavolto: dopo averla descritta mi sono resa conto che assomiglia molto ad attrici come Jodie Foster o Kate Blanchett.
  • Carattere: è una donna forte, dura, determinata. Le circostanze l’hanno fatta diventare una spietata giustiziera.
  • È il personaggio principale? Sì, è il personaggio principale di questo e altri due thriller, uno già uscito, “L’inferno è buio e freddo” e un altro che sto ancora scrivendo.
  • Raccontaci quello che puoi sulla sua storia, senza fare spoiler: Isabella si risveglia dopo due anni di coma. L’ultima cosa che ricorda è che stava passeggiando insieme a suo figlio e alla sua compagna in attesa di un bambino. Ma quando torna alla vita, scopre che tutto è cambiato. Non riuscendo ad ottenere nulla dalla Giustizia, decide di agire da sola. Dopo aver pianificato ogni passo della sua azione, entra in una stazione di polizia italiana e sequestra tre poliziotti. È sola contro tutti gli agenti, ma nessuno può intervenire. La ragione? Semplice: la donna stringe in mano un detonatore; il detonatore è collegato a dell’esplosivo; l’esplosivo è assicurato a una cintura; la cintura gira attorno al torace dei sequestrati. Il pulsante del detonatore è già stato schiacciato: nel momento in cui il pollice dovesse allentare la presa, i sequestrati salterebbero per aria. Alla donna non accadrebbe nulla, qualora l’esplosione avvenisse lontano da lei. E se dovesse avvenire nelle sue vicinanze… non avrebbe importanza, poiché per la sequestratrice la morte è un’opzione accettabile.
  • Come è nata l’idea su di lei? Le idee mi si presentano con una immagine o con una frase. In questo caso è stata un’immagine: ho visto una persona (ancora non sapevo chi) che minaccia degli agenti di polizia all’interno del loro commissariato. Mi sono chiesta chi, e per quale motivo, potrebbe intraprendere una simile rischiosissima impresa. E mi sono risposta: chi non ha più nulla da perdere.
  • Perché lo ritieni un personaggio forte e/o particolare? Isabella è forte perché non ha timore di morire. Infatti è disposta a mettere in gioco la sua stessa vita per ottenere quello che vuole. È particolare perché non è la solita eroina tutta tette e curve, ma una donna di mezza età di grande cultura. Ha due lauree, una in ingegneria elettronica e l’altra in ingegneria biochimica, lauree che utilizzerà per portare a compimento il suo progetto con la freddezza che la contraddistingue.
  • Foto:

isabella personaggio protagonista forte intervista libro

  • Copertina del tuo libro: 

morte accettabile isabella libro intervista

© Tutti i diritti riservati all’autrice Gabriella Grieco

Il personaggio di Gabriella vi ha incuriosito? Correte a leggere il suo libro!

Precedente Aléxandros: protagonista del libro di Lida Deghkhadirian Successivo Ryan Harris: protagonista del romanzo “I Canyons di Manhattan”