Il sapore del vino e altri racconti di Roberta Andres

Il sapore del vino e altri racconti

  • Autrice: Roberta Andres
  • Titolo: Il sapore del vino e altri racconti
  • Editore: le Mezzelane, Ancona
  • Genere: narrativa
  • SINOSSI: Undici racconti il cui filo conduttore sono le relazioni affettive, un filo che, attraverso svariate ambientazioni e contingenze, dà vita a trame in cui è facile ritrovarsi per condividere le emozioni dei protagonisti.

il sapore del vino e altri racconti

La raccolta è composta da undici racconti, dieci che esplorano il tema delle relazioni affettive e uno basato sulla mancanza di relazioni che porta alla follia.
Varie le tipologie di rapporto e diverse tonalità emotive: “Il sapore del vino” e “Via Fabio Filzi, Catania” raccontano storie di amori del passato, di quelli che restano nell’anima e nel ricordo per tutta la vita.
“Due numeri” e “Una questione di immagine” parlano di coppie in crisi: il primo dal punto di vista femminile, il secondo imperniato sulla violenza di genere in un rapporto matrimoniale.
“Lui e lei” presenta un innamoramento ai tempi del web: i due protagonisti espongono, ciascuno dal proprio punto di vista, la conoscenza attraverso una chat, il loro coinvolgimento improvviso e violento e lo svanire della relazione, bruciata dalla concretezza della vita quotidiana.
Anche “Bambini” ha un doppio punto di vista: quello del piccolo Mattia, affascinato da una bambina rom per cui scappa al controllo materno, e quello della madre, Margherita, alle prese con le difficoltà della maternità.
“Black out è ambientato durante la Notte Bianca di Roma e il grande black out del 2003; l’evento e l’incidente casuale diventano motivo di consapevolezza per Erica, neomamma in deficit di sonno; per Adriano, stanato dal suo distacco dalla realtà dalla paralisi degli elettrodomestici; per Francesca, che nel buio incontra un uomo.
“IL paziente invisibile”, “La terra desolata”, “La croce”, raccontano altri generi di rapporti affettivi: il primo l’amore da transfert di una donna per il suo analista; il secondo l’amore per la vita di due malati di cancro in un mondo distopico; il terzo la ricerca del padre scomparso da parte della protagonista.
Il ritiro autistico che porta la protagonista a mangiare ossessivamente cose non commestibili è narrato in de “Il mio gusto”, storia dello sviluppo di una patologia psichica, dall’esordio al ricovero coatto.

LINK ACQUISTO:

 

L’AUTRICE:

Nata nel 1965, Roberta Andres vive in una cittadina costiera del Centro Italia con i suoi due figli.
Insegna Italiano nella Scuola secondaria, Scrittura creativa presso la Facoltà di Psicologia Clinica dell’Università “D’Annunzio” a Chieti (2009-2016) e per l’Associazione Artis di Pescara (dal 2007 al 2017).
Ha  pubblicato raccolte di racconti  per stranieri (“Due estati a Siena” e “Margherita e gli altri”, Roma 1999). Ha vinto alcuni concorsi di narrativa (Scriveredonna edizione 2006; Racconti sul vino, Cerreto Guidi 2007) e partecipato a varie antologie, tra cui “Eva non è sola”, progetto per la raccolta di fondi contro la violenza di genere, presentato in varie manifestazioni e in alcune scuole abruzzesi.
Nel settembre 2015 è stato pubblicato il suo primo romanzo, “Le foto di Tiffany” (EEE), a cui sono seguiti “Perfetto blu” ( Rizzoli 2017) e “Flora la pazza” ( AMarganta2017).
Insieme a Simona Colaiuda e Lorena Marcelli ha pubblicato “Il piano B”, guida ai lit-blog.
Per i tipi di Le Mezzelane Casa Editrice (Collana Live&Love) nel 2018 ha pubblicato “Lingerie”, utilizzando lo pseudonimo Demetra Kanakis.

Vi ricordiamo che potete seguirci su: Curiosando – Kaylie Scrittrici – Instagram – Twitter


Precedente Parole: segnalazione del nuovo romanzo di Anita Sessa Successivo Eurospin: da dove vengono i prodotti?