Pubblicizzare al meglio il tuo libro: dieci consigli

Pubblicizzare il proprio libro

Avete scritto un libro, bene. Lo avete anche pubblicato, ottimo. Siete orgogliosi della vostra opera, finora rimasta sepolta in un cassetto pieno di sogni che avete appena cominciato a realizzare? E adesso? Cosa succederà? Chi lo leggerà? Come posso farlo “girare”? Ma anche… Come comincio a pubblicizzare e vendere?

Queste sono le domande che si pone ogni autore che decide di auto-pubblicare la propria opera senza il supporto di una casa editrice o di altri canali.

Premettiamo che non tutti pubblicano un libro per guadagnare: chiunque si sia mai affacciato realmente in questo mondo sa che i profitti non ti renderanno di certo ricco, anzi. L’obiettivo di chi ha appena cominciato a mettersi in gioco (ma anche di chi lo ha già fatto da un bel po’) è quello di far arrivare il proprio messaggio e il proprio lavoro a più persone possibili.

Il primo passo, dunque, è quello di accettare che mettere in vendita il tuo libro o, altresì, di renderlo accessibile al pubblico, non ti garantirà di avere un successo immediato, tutt’altro.

Dopo i sacrifici, il sangue e il sudore versato sulla tua opera, dopo giornate intere passate a revisionare ogni singolo dettaglio del tuo manoscritto, ti renderai conto che la strada che stai per intraprendere sarà molto più impervia di quanto immaginavi.

Qui, diamo alcuni consigli su come pubblicizzare al meglio la tua opera. Farsi conoscere è essenziale, è ciò che ti permetterà di cominciare ad avere riscontri sul tuo libro e concretizzare ciò che fino ad ora era un qualcosa di puramente “tuo”. Non sempre avrai pareri positivi, molte volte ti troverai davanti a critiche che smonteranno ogni tua singola convinzione, ma non bisogna demordere… A volte lasciare che gli altri giudichino la tua opera può aiutarti a migliorarla: noi crediamo che l’unico modo per mettersi alla prova sia proprio quello di affrontare il giudizio altrui.

 

pubblicizzare libro
This is books scramble. Many books on white background.

Ma basta chiacchiere, ecco a voi i nostri consigli

 

  1. I social

Sembra scontato, ma ormai il mondo gira intorno al web. Utilizzare applicazioni quali Facebook, Instagram, Twitter, Tumblr e così via, è fondamentale affinché gli altri possano conoscere il tuo libro, ma non solo. Esistono gruppi in cui puoi interagire con altri scrittori, o lettori. Puoi farti pubblicità attraverso lo spam, nelle pagine o nei gruppi in cui è consentito farlo (occhio alle regole).

Anche app come Wattpad o Sweek possono aiutarti a pubblicizzare il tuo libro, magari attraverso iniziative o scambi di lettura che puoi trovare al loro interno. Potresti pensare di pubblicare i primi capitoli, così da incuriosire chi si sente affine al tuo manoscritto e che, magari, potrebbe diventare un probabile lettore pronto ad acquistare il tuo libro completo.

 

  1. Pagine autore, sito web

Come per i social, è una buona idea anche quella di aprire un sito web dedicato solo ed esclusivamente alla tua opera. Se non hai profili social, semplicemente non esisti (brutto da dirsi, ma è cosi). È necessario sponsorizzare non solo il tuo libro, ma anche te stesso, affinché si possa avere un’idea chiara di ciò in cui le persone si imbatteranno. Descrivi te stesso in poche e semplici parole, poi concentrati a promuovere la tua opera attraverso citazioni, estratti, e tutto ciò che concerne il tuo manoscritto. Noi, per esempio, abbiamo creato questo blog.

 

  1. Campagne pubblicitarie

I social permettono anche di attivare delle promozioni per aiutarti a diffondere un post nel quale puoi presentare brevemente la tua opera. In alcuni casi si riesce ad avere un buon riscontro anche investendo una piccola cifra, ma è pur vero che non tutti se la sentono o, più semplicemente, non possono permetterselo.

 

  1. BLOG

Potresti fare una piccola ricerca per individuare dei blog disposti a pubblicizzare il tuo libro attraverso una recensione. Questa potrebbe essere un’arma a doppio taglio, perché solitamente chi recensisce è un giudice imparziale che non sempre condivide i tuoi gusti o il tuo modo di scrivere… Ma perché non tentare? Ce ne sono alcuni che recensiscono anche senza un compenso, qui puoi trovarne qualche spunto.

 

  1. MARKETING

È un po’ esagerato parlare di marketing ma, in linea generale, non utilizzare mai un prezzo troppo alto per il tuo libro, specie se è il primo che pubblichi. Fai una ricerca e assicurati di dare un valore adeguato alla tua opera che sia in linea con le altre al tuo stesso livello (lo so, lo so, il nostro capolavoro ha per noi un valore inestimabile… Ma non per tutti è così).

 

  1. Copertina e titolo

Fa che siano semplici, memorabili, inerenti al contenuto della tua opera ma soprattutto… Devono essere intriganti, accattivanti. Queste due cose sono il vero e proprio bigliettino da visita del tuo libro: devono colpire al primo sguardo, altrimenti il lettore passa oltre. In merito alla scelta del titolo, qui puoi trovare delle dritte.

 

  1. CONCORSI

Sono diversi i concorsi che vengono istituiti in giro per il web. Se hai la fortuna (e la bravura) di vincerne qualcuno, potrebbe essere un buon modo per saltare all’occhio, magari di un talent scout o anche solo di lettori incuriositi dall’opera vincente. Potresti istituirne uno tu stesso, magari mettendo in palio una copia gratuita del tuo libro in cambio di un parere sincero. Anche noi spesso diamo il via ad alcuni concorsi di scrittura creativa: rimani aggiornato, il prossimo partecipante potresti essere tu!

 

  1. Articoli di giornale

Potresti pensare di scrivere a qualche famosa (anche non troppo famosa) testata giornalistica affinché dedichino un piccolo spazio per te, in cui poter pubblicare un inserto per presentare il tuo libro.

 

  1. OFFERTE

Scegli quando, come e dove promuovere il tuo libro. Proporlo a prezzi più vantaggiosi potrà permetterti di attirare lo sguardo di chi è alla ricerca di offerte speciali.

 

  1. Dai e (forse) riceverai qualcosa in cambio: il passaparola

A meno che tu non abbia già un nome famoso o che tu non sia figlio di “”, ricordati sempre che i tuoi lettori non compaiono dal nulla. Bisogna curarli, stare attenti a interagire con loro e sentirsi parte di un mondo che un po’ accomuna noi tutti. Farsi conoscere è indispensabile, ma chi è disposto a conoscerti se non mostri un po’ di interesse anche tu? Ecco, bisognerebbe essere un po’ meno egoisti e non pretendere che dei perfetti sconosciuti abbiano voglia di leggere la tua preziosissima opera; il lavoro vero lo dovrai fare tu, corteggiando i tuoi aspiranti lettori con ogni mezzo e, se riuscirai a conquistarli, saranno loro stessi a pubblicizzare il tuo manoscritto.

 

Vi ricordiamo che potete seguirci su: Curiosando – Kaylie Scrittrici – Instagram – Twitter

Precedente Quarto concorso di scrittura a tema Halloween: partecipanti Successivo Copertina: spiegaci il perché della tua scelta