Dark: una serie tv assolutamente da vedere! [no spoiler]

DARK: i motivi che la rendono una serie tv pazzesca

Dark. Serie tv tedesca distribuita da Netflix.

Regia di Baran bo Odar che, insieme a Jantje Friese, è l’ideatore della serie.

Genere: Thriller/drammatico/fantascienza

Prima stagione (10 episodi) uscita nel 2017, seconda stagione (8 episodi) nel 2019.

dark netflix

Cosa ne penso?

Se non l’avete ancora guardata, dovete farlo. Credo sia uno dei prodotti televisivi migliori che io abbia mai visto (sicuramente nell’ultimo periodo è al primo posto!)

Non è una serie tv facile o comprensibile da un occhio “svogliato”, ma con la giusta attenzione e la voglia di lasciarsi catturare riserva tante sorprese! È molto impegnativa, ma vale assolutamente tutto il vostro tempo e la vostra concentrazione.

Gli aspetti che ho adorato di più, senza fare spoiler, sono di sicuro:

  • Complessità e intreccio narrativo: una scrittura magistrale, senza mancanze, con una dose di sorprese e misteri ben distribuiti nel corso delle due stagioni uscite fino ad ora. Sceneggiatura per niente banale, anzi!
  • Dialoghi: anche questi scritti divinamente!
  • Sigla e colonna sonora meravigliose, una gioia per l’udito e per la sensibilità emotiva che – dalla colonna – viene di sicuro condizionata nel corso della visione.
  • Fotografia e regia da applausi.
  • Attori e interpreti scelti con cura e che, spesso, mi hanno lasciato di stucco (non posso dilungarmi, farei spoiler).
  • Misteri e suspense: Ogni puntata è una nuova scoperta, le innumerevoli linee temporali sono gestite benissimo (costumi, pettinature, make up fantastici!)
  • Utimo punto, ma non per importanza: NON CI SONO BUCHI DI TRAMA. Sembra impossibile, ed è di sicuro pazzesco data la complessità della narrazione, ma non ci sono dettagli che mi hanno fatto storcere il naso o che non mi hanno convinta.

Insomma, gli autori hanno svolto un lavoro superbo.

Sono così entusiasta e invaghita di questa serie che non potevo esimermi dallo scrivere queste righe che, se volete, potete considerare una piccola recensione.

Trailer presente su Youtube:

 

Un’opinione più breve è stata pubblicata sui miei profili facebook/instagram.

Vi ricordiamo che potete seguirci su: Curiosando – Kaylie Scrittrici – Instagram – Twitter

Precedente Accademia: segnalazione del romanzo di Deo Successivo Parole: segnalazione del nuovo romanzo di Anita Sessa