Recensione: Un incontro voluto dal destino

Iniziativa: il primo capitolo del tuo libro invoglia i lettori a proseguire?

In questo articolo prenderemo in esame il primo capitolo del libro: Un incontro voluto dal destino. 

Informazioni GeneralI

  • Titolo libro: Un Incontro voluto dal Destino
  • Nome autore: Martina Mesaroli
  • Link del libro: Word Shine
  • Trama/sinossi: Angie e Dean devono il proprio successo alla serie televisiva Witch Hunter, che li ha fatti conoscere e ha donato loro fama mondiale. Il pubblico è affascinato dalla vita perfetta che sembrano condurre, tuttavia, sotto la patina dorata dell’ostentazione, è nascosta una realtà costellata di rinunce e disillusioni. L’ultimo, ingiustificabile episodio avverrà durante una trasferta di lavoro di Dean e sarà il definitivo pomo della discordia tra i due coniugi che, loro malgrado, si allontaneranno l’uno dall’altra. Una storia in bilico tra destino e sentimento, tra ragione e passione. Una storia dove tutto è ciò che sembra e niente è come appare. Una storia che cela, tra le righe, l’eterno miracolo dell’amore.

Un incontro voluto dal destino Martina mesaroli word shine

Recensione dello staff

Il primo capitolo di “Un incontro voluto dal destino” si compone di due piccole parti, se possono essere chiamate così. Abbiamo una voce narrante che ci porta dapprima a conoscere Angie e, poi, a sostare nella mente di Dean.

L’idea di dare spazio a entrambi i protagonisti ci è sembrata promettente; grazie a questa scelta potreste trovarvi dinanzi a una lettura capace di coinvolgervi e di farvi empatizzare con la loro interiorità.

Da queste prime righe comprendiamo che i due sono sposati ma che, purtroppo, le cose tra loro non sembrano andare per il meglio.
L’esempio palese di questo disequilibrio lo abbiamo alla fine del capitolo, quando Dean riceve in hotel la visita di Olivia, una donna pronta a tutto pur di sedurlo. L’uomo non sembra così restio dal voler ricevere le sue attenzioni, benché il suo umore non sia così positivo.
Al termine del capitolo ci viene lasciato intendere che Dean fa parecchia fatica a resistere alla donna; tuttavia, non conosciamo l’esisto dell’incontro.

La narrazione si compone di elementi che, fin da subito, ci permettono di comprendere che la trama centrale avrà luogo nelle dinamiche di questo matrimonio evidentemente in crisi, che non sappiamo se riuscirà o meno a sopravvivere alle difficoltà e agli ostacoli di cui abbiamo avuto un breve accenno.

La stesura ci è sembrata leggera; ovviamente non possiamo sbilanciarci più di tanto sui contenuti in quanto bisognerà scoprire come sono state costruite le vicende e se, magari, si aggiungeranno altri elementi capaci di arricchire la narrazione.
L’autrice sembra capace di poterlo fare, dunque riteniamo di poterle dare fiducia. Concludiamo augurandole buona fortuna con il suo libro!

Precedente Intervista allo scrittore Carlo Legaluppi Successivo Recensione: Calma Apparente di Nicoletta Bosio