Fenomenologia di Mika: Intervista all’autrice Lucia Di Maro

Intervista all’autrice del saggio “Fenomenologia di Mika”

mika fenomenologia lucia di maro mondadori ibs amazon

  • Parlaci di te, autrice: Mi chiamo Lucia Di Maro, avrò 67 anni il prossimo mese di agosto, e, fino a qualche anno fa,ero un dirigente della Pubblica Amministrazione. In pensione, ho riscoperto una vecchia passione giovanile , la scrittura, e quindi da almeno un paio d’anni mi dedico quasi a tempo pieno a scrivere racconti, poesie, e…saggi.
  • Qual è il titolo del tuo libro? Il titolo del mio libro è “Fenomenologia di Mika”, sottotitolo “Ti prego, potresti diventare mio fratello?”
  • A quale genere appartiene? Saggistica. Nel 2017 con questo saggio ho vinto, per la sezione Saggistica, la Selezione Inediti Digital Book , indetta da Il Terebinto Edizioni, una piccola casa editrice indipendente che mi ha poi supportato con grande professionalità in tutte le successive fasi editoriali.
  • Link per reperire il tuo libro online: Il libro è in vendita sulle più importanti piattaforme digitali. Amazon – IBS – Mondadori Store
  • Parlaci della trama: Il saggio si propone di scoprire, facendo ricorso ad un tono leggero e sorridente, le ragioni della grande popolarità , presso il pubblico italiano, della popstar Mika, vero fenomeno mediatico di questi anni.E lo fa analizzando il mondo dei social, dove i numerosissimi fans di Mika parlano con lui e di lui. 
  • Come sono nate le idee sulla trama? Come dico all’inizio del saggio, mi sono ispirata alla celebre Fenomenologia di Mike Bongiorno di Umberto Eco, complice probabilmente, in prima battuta, l’assonanza  dei nomi dei  due personaggi. Si tratta sicuramente di due  “fenomeni” mediatici che , pur diversissimi tra loro, hanno saputo suscitare grande interesse e curiosità presso il pubblico televisivo e i mezzi di comunicazione, seppure per motivazioni diametralmente opposte. Ho scoperto Mika casualmente, solo un paio d’anni fa.Infatti, nonostante fosse una star internazionale, per me era un perfetto sconosciuto..Da allora, colpita dalla curiosità e dall’innata simpatia del personaggio, ho cominciato ad ascoltare  i suoi pezzi, a seguirlo sui social e ad assistere a qualche suo concerto. E questa è stata anche l’occasione per scoprire l’incredibile mondo dei suoi fans che  con lui hanno un legame veramente speciale.
  • Perché le persone dovrebbero leggere il tuo saggio? Il pubblico di Mika è sicuramente trasversale e intergenerazionale; accanto ai giovani e giovanissimi, non mancano mamme, nonne, insegnanti e operatori della comunicazione in genere. Il saggio quindi apre degli squarci su questa platea multiforme, offrendo lo spunto per qualche  sorriso e molte  riflessioni. Personalmente mi ha molto colpito la solitudine di tanti adolescenti che trovano il loro punto di riferimento e il loro modello di vita in un personaggio del modo dello spettacolo piuttosto che in famiglia o nella scuola. Ed anche per questo potrebbe essere una lettura interessante per genitori e insegnanti.

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI A LUCIA DI MARO


Vi ricordiamo che potete seguirci su: Curiosando – Kaylie Scrittrici – Instagram – Twitter

Precedente La lista delle dieci invenzioni ideate dalle donne Successivo Segnalazione Romanzo - Berserkr di Alessio Del Debbio