Stirpe Croce Nera: intervista alla scrittrice Lorena Corvin

stirpe croce nera lorena corvin

  • Parlaci di te, autrice: Attualmente sono Lorena Corvin… Una creatura senza età… Di origini antiche. Nessuno mi ha creata, sono il frutto del mondo oscuro. Il mio vivere si mescola al sangue, tanto ambito e osannato, sono una figura misteriosa elegante affabile, sono l’anima gotika che si confonde fra la nebbia, serpeggio lungo i viali alberati respiro il cimiteriale. Ho viaggiato oltre oceano per creare dal nulla la Stirpe Croce Nera. Una dinastia che mi ha regalato persone uniche dal cuore amabile. Una famiglia che ha lasciato un impronta indelebile e che tutt’ora batte forte in questo mondo disordinato. Fiera di me stessa ho lottato a denti stretti contro tutti per continuare a vivere, sempre a testa alta nel pieno della sincerità e rispetto. Ho scritto la mia favola nelle poesie che in molti leggono e in questa trilogia un pò singolare, mi evolvo nei secoli arricchendomi di sapienza. Seguitemi in questa mia fantasia senza timore, con il fiato sospeso e il desiderio di sapere quanta passione si nasconde nel sangue, quanto amore rende intelligente uno stolto, quanta vita nasce nella morte, a quanto io sia singolare incomparabile e perpetuo.
    Io non mi definisco una scrittrice, scrivo per evadere dal caos del mondo, per far conoscere la storia di una famiglia che ho creato nel fantamondo, persone meravigliose che mi seguono anche nel reale. Con molti di loro si è creato un legame indissolubile, fatto di sincerità, rispetto e affetto reciproco. Una famiglia di vampiri gotici, che popolano il tetro mondo dell’oscurità, che si nutrono di sangue ma, che si distinguono per eleganza, mistero, passione e amore. Le vicende si susseguono con logica, non sono scontate, hanno persino un tocco di ironia e sfumature di medianità. Cerco di esprimere al meglio gli stati d’animo dei personaggi, così che possano suscitare interesse e curiosità.

    Scrivo per passione non di certo per arricchirmi tanto meno per sentirmi importante.
    Lo faccio con il cuore, sperando che il lettore si lasci trasportare dalle mie parole, per poter sognare e liberare la fantasia.
  • Qual è il titolo del tuo libro? “STIRPE CROCE NERA”
  • A quale genere appartiene? Al genere fantasy.
  • Come è stato pubblicato?  Ho scelto di pubblicare il libro in versione cartaceo ed ebook attraverso la piattaforma Youcantprint. Una decisione che ho preso dopo aver ricevuto 4 proposte editoriali da case editrici abbastanza famose.
    Tutte chiedevano un compenso troppo alto per la pubblicazione e la divulgazione.
    Dunque mi sono autopubblicata e mi sono buttata in questo grande meccanismo.
  • Parlaci della trama/sinossi del tuo libro:  Questo è l’inizio di una fantastica trilogia…ricca di colpi di scena. Entrerete nel mio mondo oscuro e spirituale, seguitemi col fiato sospeso e non ve ne pentirete. Quanti di voi hanno già sentito pronunciare il nome Gabriel? Un nome comune apparentemente insignificante. Siamo nel 1715, Gabriel D’Orleans è un Duca di Francia, non è un ragazzo comune, il suo destino si mescola al sangue si trasforma nell’essere osannato e temuto, incarna la perfezione, la sensualità e la trasgressione. Respira nei secoli oltre ogni limite umano. Dopo la morte dei suoi genitori e la caduta del suo impero, Gabriel vive allo sbando dilaniato dalla solitudine, una sera lungo i marciapiedi di una Francia aggrovigliata e sporca sotto un’incessante pioggia è aggredito da tre balordi in cerca di denaro. Lo feriscono gravemente, le sue interiora urlano di dolore il suo vitreo sguardo cerca l’immagine sopita di sua madre, un’immagine sfocata che appare nel buio della sua mente morente. Prega un Dio che ormai l’ha abbandonato, ma nel suo ultimo respiro qualcuno giunge in suo soccorso. Un’anima nera che odora di morte. Dorian diviene il suo iniziatore assieme danno vita a una nuova stirpe i “Goth Vampire” Anime affini sfarzose e sensibili, essere un Goth significa appartenenza eleganza e mistero, popolano il tetro microcosmo delle tenebre saziano la loro carne col rosso rubino. Unici nel loro genere ma non i soli a occupare una fetta di questa terra in evoluzione, la famiglia King Red capeggiata da Marius un vampiro dalla pelle olivastra e dagli occhi rossi si scontrerà con i Croce Nera per il potere e per una donna per la quale Gabriel perderà completamente la testa. L’amore è una sinfonia di colori ed emozioni che fluiscono in ogni essere inconsciamente è un sentimento profondo che trasmette calore armonia benessere fisico e mentale, l’amore giunge nei cuori dei più temerari che si credono immuni come Dorian e il suo eletto. Suspense colpi di scena e intrighi amorosi cambieranno il carattere flessibile di Gabriel, lo porteranno a vivere lontano dalla Dimora Croce Nera in un Maniero sulle colline Londinesi. Il mondo dei vampiri si combinerà lentamente a quello spirituale, grazie al legame che nascerà fra lui ed Elisabeth un fantasma di rara bellezza dai lunghi capelli rossi e gli occhi chiari che si aggira nel cimitero di Highgate e che ogni giorno allo scoccare della mezzanotte esce dal cimitero su di una carrozza trainata da cavalli neri, sposa devota di un poeta, Gabriel Rossetti, una coincidenza? La poesia sboccerà come una rosa viola fra le righe della nostra storia, una fede nuziale unirà il fantasma al vampiro, una sorta di rievocazione nella luce divina sull’orlo del precipizio che terrà in bilico i due mondi, fino a quando Gabriel dovrà abbandonarsi al “Sonno del Vampiro”. Indispensabile per rinvigorire il suo corpo e per trasportarlo nel terzo millennio… Un’epoca totalmente differente nella quale il suo destino assumerà caratteri di estrema importanza per la salvezza dell’intero pianeta.
  • Link per reperire il tuo scritto online: Link 1Link 2
  • Parlaci della copertina: La copertina l’ho realizzata io, ho semplicemente scattato una fotografia al tatuaggio del mio compagno e l’ho modificata.
  • Perché le persone dovrebbero decidere di leggere la tua opera? Perchè le persone dovrebbero leggermi? Sinceramente non ho una risposta ben precisa. Se la sinossi vi ha intrigato, almeno un poco, leggetemi. Se volete entrare nel mio mondo per conoscere la mia storia, per odiare o amare i personaggi, leggetemi. Se siete curiosi e non partite dal presupposto che è la solita storiella sui vampiri, leggetemi. Se lo farete ne sarò onorata. Il vostro giudizio “costruttivo” sarà un monito per migliorare e continuare. Se non lo farete… Vi ringrazio per il tempo che avete dedicato a questa intervista. Ringraziando in special modo il sito per avermi accolta.

© Tutti i diritti riservati a Lorena Corvin

Precedente Concorso di scrittura creativa: regole per la partecipazione Successivo Lista Nominativi: concorso di scrittura creativa