Intervista alla scrittrice Francesca Lizzio

 

Intervista alla scrittrice Francesca Lizzio

fiori campo sara intervista amazon scrittrice ibs

  • Parlaci di te, autrice. «Ho venticinque anni, sono molto timida e tanto assettata di sorprese. Odio avere ragione, amo scrivere. Scrivere rende le cose durature. Non vado d’accordo col tempo, ho sempre l’impressione che scivoli via troppo in fretta. Ne ho paura, perché so cosa e chi potrebbe portarmi via, all’improvviso. Perché so che le certezze in questa vita, sono veramente poche. Mi permette di fermare un ricordo, un sentimento e tenere tutto con me finché ne ho bisogno. Mi permette di tenere la fine un po’ più lontana, anche se fosse soltanto per qualche momento, per una manciata di attimi. Posso custodire qualcosa in modo da poterlo ripescare quando in futuro mi volterò indietro, quando la nostalgia mi riporterà a quella manciata di attimi. Scrivere mi consola, è il mio appiglio quando inizio a sentirmi smarrita.»
  • Qual è il titolo del tuo libro? «“Fiore di cactus” pubblicato da Panesi Edizioni.»
  • A quale genere appartiene? «E’ un romance un po’ diverso dal solito.»
  • Come è stato pubblicato? «Grazie alla Panesi Edizioni, una casa editrice indipendente ligure con cui ho collaborato precedentemente per l’antologia “Oltre i media – Raccontalo con un film o una canzone” col racconto breve “Giorni”.»
  • Link per reperire il tuo scritto su eventuali piattaforme online: «Il romanzo è disponibile in formato e-book (€2,99) e cartaceo (€10) a questi link: Amazon – Ibs. Fino al 31 Agosto il cartaceo è in offerta a metà prezzo.»
  • Parlaci della trama del tuo libro. «Sara è una ragazza che ha deciso di non fidarsi più dell’amore, convinta che questa scelta le renderà tutto più facile. Per evitare ancora una volta di soffrire, ritrovarsi ferita e abbandonata. Eppure la vita non va mai come la programmiamo o come vorremmo che andasse, ci presenta sempre delle situazioni (e delle persone) che ci costringono a fare i conti con le nostre scelte, i nostri sentimenti. Ed è questo quello che le accade, quando incontra Andrea.»
  • Siamo curiosi, come ti è venuta in mente l’idea sulla trama e sui personaggi? «È sempre complicato rispondere a questa domanda, perché la verità è che è stato tutto molto naturale. Non l’ho cercata, è stata lei a trovare me. Con semplicità, tenerezza e urgenza.»
  • Perché le persone dovrebbero decidere di leggere la tua opera? «Questa storia ha un messaggio. Una sorta di consiglio, quasi una preghiera per chi crede che rinunciare all’amore sia la scelta migliore. L’unica decisione che possa difenderci dal dolore. E’ per chi ha voglia di emozionarsi, sorridere, ridere… e scoprire qualcosa di nuovo.»

© Tutti i diritti riservati all’autrice Francesca Lizzio

Che ne dite? L’intervista a Francesca vi ha incuriositi? Andate a dare un’occhiata al suo libro e alla pagina facebook e fateci sapere!

Precedente A quando risale la prima dentiera? Piccola introduzione... Successivo Il mondo di Elisa: blog