Alchidìon, L’Anima del Drago: intervista alla scrittrice

Intervista

Alchidion drago Valeria amazon online link vendita ebook cartaceo intervista libro

  • Parlaci di te, autrice: Mi chiamo Valeria Ornano, ho 34 anni e sono nata a Cagliari, Sardegna. Sono un’appassionata di libri fin da bambina e ho iniziato a scriverne alcuni dall’età di circa 14 anni, anche se mai seriamente. Ho sempre amato scrivere, tenere un diario, comporre filastrocche in rima, avere amici per corrispondenza… poi coll’avvento di internet ho iniziato a scrivere fan fiction e quindi a sottoporre ciò che scrivevo a qualcuno, e da questa esperienza ho ricavato molta sicurezza e fiducia nelle mie possibilità.
  • Qual è il titolo del tuo libro? Ho scritto e pubblicato cinque libri finora (3 romanzi e 2 saggi), ma quello che vorrei presentare è il mio libro d’esordio, Alchidìon, L’Anima del Drago.
  • A quale genere appartiene? Si tratta di un romanzo di genere high fantasy, primo di una saga composta da due volumi.
  • Come è stato pubblicato? Il libro è stato pubblicato dalla casa editrice MJM nel 2010, ma per vari disguidi nel 2015 ho curato una riedizione riveduta e corretta e ho ripubblicato il romanzo in self pubblish tramite Youcanprint per la versione cartacea e StreetLib per quella e-book. La soluzione self pubblish mi ha senza dubbio soddisfatta e coinvolta di più, perchè ho potuto partecipare in prima persona alle varie scelte relative all’edizione del libro, copertina, prezzo, ecc. Credo sia importante, perchè fa comunque parte del processo creativo che porta al libro finito e pronto da presentare al lettore. Inoltre i tempi di pubblicazione sono pressochè immediati, e questo è molto gratificante.
  • Link per reperire il tuo libro:  Link per il libro su Amazon, ma è disponibile anche su quasi tutte le altre piattaforme e stores online. Costa 3,99 euro per 602 pagine.
  • Parlaci della trama del tuo libro: Il libro è incentrato sulla storia di un gruppo di prescelti che vengono selezionati per un’impresa considerata eroica, ossia quella di liberare il regno di Alchidìon dal drago nero Inferno, che causa uno squilibrio fra i poteri del Bene e del Male, rispettivamente governati da due esseri immortali, l’Incontemplabile e Malecum. Dopo alcune peripezzie, i sei prescelti partono per un’avventura che li porterà in ogni angolo del loro regno in declino e dovranno occuparsi non solo del drago, ma anche di una inaspettata invasione, nonchè dei loro rapporti personali, visto che si tratta di persone che appartengono tutte a diverse caste del regno e che quindi sono molto diverse fra loro. Durante il viaggio scopriranno sentimenti come il patriottismo, l’amicizia, la solidarietà, l’amore, e il valore della conoscenza.
  • Siamo curiosi, come ti è venuta in mente l’idea sulla trama e sui personaggi? L’idea per Alchidìon è partita dal mio desiderio di scrivere un vero e proprio libro, con personaggi originali, dopo molte fan fiction in cui tendevo sempre ad inserire miei personaggi, i quali riscuotevano discreto successo. Così ho iniziato a immaginare una storia sulla base di ciò che amavo e amo leggere. Ho ideato i personaggi principali e poi ho disegnato una mappa di modo da creare situazioni e luoghi nei quali farli interagire. Dopo aver avuto un abbozzo di storia, completa di inizio, svolgimento sommario e conclusione, ho iniziato a svilupparla, e devo dire che è cresciuta così tanto che ho dovuto dividerla in due volumi, il secondo dei quali si intitola Alchidìon, Il Ladro del Cuore, ed è uscito alla fine del 2015.
  • Perché le persone dovrebbero decidere di leggere la tua opera? Credo che le persone dovrebbero leggere Alchidìon se amano le storie ambientate in mondi fantastici, dove l’avventura è un elemento indispensabile. Se amano leggere di personaggi che sono chiamati a compiere gesti eroici, ma che mantengono la loro fragilità e i loro molti difetti. Se piacciono le storie d’amore, un ingrediente al quale io non rinuncio mai nei miei romanzi, perchè comunque scrivo ciò che mi piacerebbe leggere. Inoltre ho dato ad Alchidìon una lettura alchemica, ossia vi sono molti particolari che richiamano ad elementi dell’alchimia classica, compresi alcuni personaggi; particolarità, queste, che gli appassionati del settore potranno divertirsi a trovare.
  • Parlaci della copertina: Allego la copertina dell’edizione e-book. L’ha disegnata una mia cara amica, Rossella Melis, e rappresenta il simbolo di Alchidìon che ho descritto nel testo. L’ho sempre trovata molto iconica e rimane tuttora la mia preferita.

© Tutti i diritti riservatI alla scrittrice Valeria Ornano

Precedente Inevitabilmente tu: booktrailer Successivo Jordan+April: intervista alla scrittrice Anita S.